Serra

I Popoli del Mare, gli Shardana e la Sardegna

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
I Popoli del Mare, gli Shardana e la Sardegna
Novidade
eBook
ISBN
978-88-3309-071-9
Co-editzione
-
Genia
Sagìstica
Matèria
Istòria (cun archeologia e preistòria puru), biografias, aràldica
Collana
Thesis n° 3
Annu editzione
2020
Logu editzione
Ghilarza
Formadu
eBook
Pàginas
0
Rilegadura
-
Mannesa
-
Pesu
-
N° volumi
0
Figuradu
No
Limba de publicatzione
Italianu
Limba originale
-
Testu a fronte
-
Incruidu
-
Iscolàsticu
No
Disponibilidade
In cumèrciu
Distributzione

5,99 €

Abstract dell´opera
Descrizione dell´opera

Da oltre trent´anni si assiste a vari tentativi di screditare la Storia antica della Sardegna identificando la civiltà nuragica con vari miti, misteri e leggende.

Sull´argomento Shardana si è scritto spesso a sproposito e quasi sempre in termini fantastici e mitologici, riguardo a eventi di ambito locale, tra le coste egiziane e quelle libanesi. Vicende seppellite dalla Storia, poiché talmente irrilevanti da non suscitare il riscontro di narrazioni dell´epoca, come la Bibbia o l´Iliade, o dei documenti delle più importanti civiltà coeve, e riscoperte solo duecento anni fa analizzando i geroglifici egiziani.

Un dato è sicuro: non provenivano dalla Sardegna. Erano invece originari delle “Isole del Grande Verde”, di cui gli Egiziani non forniscono un´ubicazione precisa, localizzandole spesso alle foci del loro grande fiume Nilo. Di fatto, dalle prime scoperte a oggi, l´abbinamento tra le rappresentazioni egiziane e sarde è stato sempre impostato soltanto sulla sottolineatura di due o tre affinità, reputate univoche, e sulla omissione delle discordanze, infinitamente maggiori.

Massimo Rassu

Massimo Rassu (1964-)

Ingegnere civile, libero professionista. Ha pubblicato diversi saggi e articoli di Urbanistica e di Storia dell´Architettura della Sardegna. È noto anche per gli studi sugli Ordini Cavallereschi presenti nell´Isola in età medioevale: Ipotesi sui Templari in Sardegna (1996), L´Ordine di Malta in Sardegna (1996), Pellegrini e Templari in Sardegna (1997). Tra le altre pubblicazioni: Oristano, la città della Sartiglia (1996); Villasalto, l´ambiente, la storia, la miniera (1997) e Pozzomaggiore, l´ambiente, la storia, l´arte (1999). Per l´Aipsa Edizioni ha pubblicato il volume Baluardi di pietra. Storia delle fortificazioni di Cagliari (2003)