Chiudi

Imparammo a leggere l´iride

Di Anna Steri

Introduzione di Caocci Duilio

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram

Versi della quarantena

Imparammo a leggere l´iride
Novità
ISBN
978-88-3309-082-5
Co-edizione
-
Genere
Poesia
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: poesie e teatro
Collana
is cruculeus n° 8
Anno edizione
2020
Luogo edizione
Ghilarza
Supporto
Cartaceo
Pagine
64
Rilegatura
Brossura con lembi e cucitura filo refe
Dimensioni
-
Peso
90 g
N° volumi
1
Illustrato
No
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
In commercio
Distribuzione

8,00 €

Abstract dell´opera
I versi di Anna Steri raccontano in un prezioso diario poetico la sofferta e travagliata quarantena affrontata globalmente nei primi mesi del 2020. Una testimonianza intima e personale, capace di elevarsi a rappresentazione universale di una quotidianità domestica teatro di un conflitto feroce e costante. Uno scontro allo stesso tempo privato e condiviso, solitario e partecipato, in cui l’interiorità isolata si lega inscindibilmente ai destini di una collettività ferita, sospesa, intrappolata in un limbo fisico ed emotivo. La paura si intreccia alla speranza, il dissidio spirituale alla lotta sociale, il dolore della privazione alla riscoperta dell’essenziale. In questo incessante percorso di morte e rinascita, l’individuo, privato della familiarità espressiva del volto, riscopre l’identità attraverso la finestra dello sguardo, imparando a leggere l’iride.
Disponibile anche in formato elettronico (epub, mobi).
Anna Steri

Anna Steri (1967-)

Anna Steri, 1967, Villacidro (SU). Musicista e scrittrice, si diploma in Organo e composizione organistica e in Clavicembalo. Pubblica due album: Figlia di un Do maggiore (2014) e Venuto al mondo (2017). Nel 2017 pubblica l´opera poetica Nevralgie affettive (CUEC), vincendo nello stesso anno il Premio Internazionale di Letteratura Alda Merini e giungendo finalista l´anno successivo al Premio Internazionale Salvatore Quasimodo. Autrice di diversi romanzi brevi, ha pubblicato nel 2018 La lucertola di carta (CUEC).