Chiudi

È tardi?

Facebook Twitter LinkedIn Posta elettronica WhatsApp Telegram
È tardi?
Novità
ISBN
978-88-3309-097-9
Co-edizione
-
Genere
Narrativa
Materia
Testi letterari moderni e contemporanei: romanzi, racconti, diari ed epistolari
Collana
Le Pleiadi
Anno edizione
2020
Luogo edizione
Ghilarza
Supporto
Cartaceo
Pagine
112
Rilegatura
Brossura con lembi e cucitura filo refe
Dimensioni
12 x 17 cm
Peso
120 g
N° volumi
1
Illustrato
No
Lingua di pubblicazione
Italiano
Lingua originale
-
Lingua a fronte
-
Allegato
-
Scolastico
No
Disponibilità
Di prossima pubblicazione
Distribuzione
No

10,00 €

Taccuino o tablet, tascapane o trolley, sullo sfondo delle vicende raccontate, in controluce se non come dimensione esistenziale, sempre la Sardegna, l´Isola Madre, meridiana, omphalòs, menhir / perda fitta, pietra miliare, metafora, punto di partenza e traguardo cui tornare. Costanti ritorni a Itaca. Sardade, la saudade sarda.

È Tardi? In sigla E.T.

Una galleria di personaggi, extra terrestri, o forse estremamente terrestri, che prima o poi si trovano a dover fare i conti con le proprie emozioni nelle situazioni della vita.

Il loro sguardo sul mondo è di volta in volta serio, dissacrante, malinconico, critico, ironico, riflessivo, bizzarro. In ogni caso sempre curioso.

Fallibili, apparentemente sconfitti, non rinunciano mai a mettersi in gioco. E per questo risultano fondamentalmente, intrinsecamente vincenti.

Il volume è disponibile anche in formato elettronico (epub, mobi).
Antonello V. Greco

Antonello V. Greco (1971-)

Antonello V. Greco (Cagliari, 1971), dottore di ricerca in "Il Mediterraneo in età classica: storia e culture e specialista in archeologia classica", insegna Lettere negli Istituti superiori. Autore di saggi su numerose tematiche di ambito storico-archeologico, specialmente concernenti aspetti di continuità culturale dal periodo punico a quello romano - nonché, più in generale, tra gli ambiti semitico e classico -, è convinto sostenitore dell´interdisciplinarità, e, attraverso l´insegnamento, dell´importanza di coniugare ricerca e divulgazione; in ambito locale presiede dal 1996 l´Associazione Archeologica Sextum di Sestu (CA).